fiori di zucchero per addolcire le amarezze del mio blog... buona lettura












No al bavaglio

Foto ricette

Le foto dei piatti le prendo dal WEB e tante volte non Corrispondono alla ricetta ,ma ne danno comunque un'esempio mi scuso con i propretari delle foto e in caso con un'unica comunicazione provvederò all'immediata rimozione.
E' partito ufficialmente il cuoco a domicilio se avete bisogno contattemi

Informazioni personali

La mia foto
Italy
Sono un sognatore , ho tanta fantasia che cerco di esprimere nelle cucine dei ristoranti perchè penso che un buon piatto possa aiutare a digerire le ipocrisie di cui è coperto il mondo. Per info lancillotto666@gmail.com

La missione del cuoco

Il Cuoco

Son gia vent'anni che stò in cucina e faccio la guerra coi pentoloni .

Le mie armi son le padelle e i miei nemici fuochi e coltelli

Con la giacca bianca e il cappello alto, le tante paste nel soutè salto.

Sempre presente alla mia postazione.

Il Cuoco,

non è un lavoro ma una missione,e per questo ci vuole passione per la tanta amata professione.

Al mare e ai monti è la stessa storia tra dolci,patate,sughi e cicoria, le carni , il pesce e la cacciagione li faccio arrosto, fritti e in carpione.

E , mentre gli altri felici fan festa io aggiungo dado alla minestra.

Ma, dopo cena, giunti al tramonto il cuoco diventa un uomo di mondo.

Lascia da parte arrosti e crespelle e danza felice con le più belle.

Irruente, borbotta di giorno in cucina mentre di notte l'amor lo rovina.

PIU ATTUALE DI COSI!!!!!

Paolo Rossi Pericle


Quando lo sport è solo passione e doping free

giovedì 18 giugno 2009

....Quando chi lavora non rispetta chi sta lavorando.

Sono 26 anni che faccio il cuoco e ho lavorato in vari posti alberghi e ristoranti, purtroppo in tutti questi anni ho dovuto constatare un'amara verità che chi porta meno rispetto al personale di un albergo sono proprio gli OPERAI, cioè delle persone che per motivi di lavoro devono soggiornare in albergo perche lontani da casa.
Lo so non dovrei parlare male di voi perchè so cosa vuol dire lavorare lontano dalla famiglia dagli amici , ma non è colpa dei cuochi o dei camerieri se non c'è lavoro nella vostra città o se la ditta per cui lavorate prende appalti in altri comuni.
Noi siamo li a lavorare per voi e per quanto mi riguarda con tutto l'impegno e la professionalità di cui sono capace.
Le ditte vi mandano in alberghi e chiedono super sconti sia per il dormire che per il mangiare , ma ciò nonostante il personale vi tratta come clienti di lusso perchè capisce che quando rientrate dopo ore di lavoro magari sotto il sole siete sfiniti e invece come vengono gratificati?
Con battutacce se si tratta di ragazze e con maleducazione, come se tutto vi fosse dovuto d'obbligo e spessissimo con ritardi sugli orari dei pasti , perchè usciti dal lavoro avete diritto di un bagno al mare o nella piscina.
Il personale è li oltre l'orario di chiusura ad aspettarvi e magari si aspetta un scusate per il ritardo e invece nulla anzi ecco pronta una qualche battuta di scherno se si azzarda a dire qualcosa.
Ma lo sapete voi che quei camerieri e quei cuochi che vi hanno aspettato non percepiscono nulla di straordinario( perchè è questo il loro contratto) lo sapete che quando arrivate voi loro hanno gia preparato per voi dal pane al dolce e lo sapete che anche loro avrebbero voglia di andare a fare un giro con le famiglie ad un'ora decente? Lo sapete che le crostate fresche i plum cake fatti in casa per la colazione ci sono perchè quell'imbecille del cuoco è entrato mezz'ora prima per prepararveli?
Lo sapete che quando pretendete la colazione 1 ora prima dell'apertura della sala costringete quella cameriera (che poi sicuramente prendete in giro quanto donna perchè oltretutto vigliacchi e non vi azzardate a far battute sul maitre.)ad entrare la mattina alle 6 invece che alle 7 e nessuno le pagherà quell'ora e neppure la vostra mancia che non arriva lo farà ...Daltronde dal vostro stipendio non si puo pretendere di decurtare una mancia però dalla vostra testa si potrebbe pretendere un po di gentilezza cortesia e educazione.
Vi piace schernire i lavoratori degli alberghi che vi ospitano pensando che il loro non sia un vero lavoro , (lo so perchè è il pensiero del 90 % delle persone che conosco e che non hanno mai provato a fare i camerieri o i cuochi e tantomeno i lavapiatti), ma provate a camminare per 10 ore al giorno portando piatti e ascoltando gente che ha sempre qualcosa da ordinare , provate a fare dalle 12 alle 15 ore in una cucina a 40 gradi davanti ai fornelli pensando a far mangiare bene e variegato le 110 persone che sono di la oltre a voi.
Io non denigro il vostro lavoro sicuramente non saprò stendere catrame per le strade o neppure murare dei mattoni e tantomeno salire sui tetti , ma voi siete in grado di dar mangiare a 500 persone in 2 giorni?
Noi cuochi e i camerieri che voi denigrate e non rispettate con il vostro comportamento si. Purtroppo questo non è uno sfogo maturato solo per esperienze recenti , ma l' esperienza di questa sera è stata la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso, perchè in 26 anni non ho mai trovato una persona che viene in albergo per motivi di lavoro rispettare chi in quell'albergo sta lavorando a meno che ; e mi amareggia dirlo con loro non ci sia il titolare della ditta allora tutti educati e agnellini.
Ed è per qeusto che da stasera agli alberghi a cui mi rivolgerò per lavoro chiederò se accettano in albergo operai ... E non leggete con orrore tantissimi alberghi ad alto livello non fa sconti a ditte e un motivo ci sarà?.......
Vi siete mai chiesti perchè non vi mandano mai in alberghi del centro o in 4 stelle? perchè in quegli alberghi si paga prezzo intero o nulla e perchè non voglio far vedere alla loro clientela che quell'albergo è una pensione per operai...
Allora rispettate un po di piu chi capisce i vostri diritti e cerca di trattarvi come meritate fregandosene se poi all'albergo la ditta paga poco e se il proprietario ha detto di non trattarvi come clienti stagionali per me siete piu su di loro e per questo che continuerò a farvi da mangiare come ad un cliente in alta stagione , ma in cambio chiedo rispetto...


Visto l'argomento posto un plum cake per colazioni

Plum cake

dose per 4 stampi ( potete farli e congelarli risulteranno sempre perfetti)
1Kg di farina
10 uova intere
600 gr di zucchero
400 gr di burro fuso (Volendo si puo sostituire 200 gr di burro con 5 vasetti di yogurt a piacere in questo caso eliminare uvetta e canditi.)
100 gr di uvetta sultanina
100gr canditi.
3 bustine lievito.

Sbattere le uova con lo zucchero aggiungere la farina e tutti i restanti ingredienti ; versare in stampi da Plum Cake usa e getta e mettere in forno pe 50 min a 180°.

Buona Colazione

20 commenti:

stella ha detto...

Hai fatto bene a sfogarti.
Un'altra cosa che a me disturba tanto è quando qualcuno al cameriere dà del tu, come se fosse il suo dipendente privato e lo chiama con un "ehi"

Semalutia ha detto...

Da ex cameriera saltuaria grandissimo rispetto per il vostro lavoro, faticosissimo e poco considerato.

emanuela ha detto...

Post difficile ma profondamente vero. Mi ricorda quanto ancora dobbiamo lavorare su concetti come consapevolezza, coscienza dei lavoratori, solidarietà e perché no!... semplice educazione e buon senso.
Un saluto al plum cake che credo non assaggerò molto presto

pasticcino ha detto...

Ciao Cuoco,
vieni nel mio blog e vedere che sorpresa ti ho fatto!!!!
Spero ti sia gradita
un abbraccio
ciaooooooooooo

il cuoco ha detto...

@ stella e semalutia...
Grazie per la solidarietà

@ emanuela ... se passi dove lvoro io in versilia lo troverai tutti i giorni a colazione oltre ad altri dolci fatti in casa

il cuoco ha detto...

@ pasticcino mi hai commosso....

yashanti il blog di una donna del sud ha detto...

il cuoco....grande professione...dura professione!ottimo carattere cuoco! Sono con te!

Mariarita ha detto...

Hai perfettamente ragione!!!
Qui trattasi solo di rispetto e buona educazione...non ci sono scusanti!!!
Buon lavoro.
Mariarita

Paola ha detto...

Caro cuoco capisco benissimo il tuo stato d'animo... ma quando una persona deve commentare c'è sempre un "ma"...
E questo mio "ma" è relativo a:
io per lavoro viaggio parecchio e non solo anche per diletto e vedo ogni sorta di alberghi... pensioni... osterie... bettole... e se ti dovessi dire anche ricoveri sotto le stelle... quindi parli con una persona versatile che si adegua a qualsiasi tipo di camera... cucina e non solo...
E rispetto tutto e tutti... come gradirei gli altri rispettassero me in quanto lavoratrice al di là del tipo di lavoro...
Premesso questo volevo solo fare una piccola polemica come capita in tutte le occasioni "non facciamo di un erba un fascio"...
Poi ovvio le persone denigrano sempre ciò che pagano e per tale vogliono essere serviti... al di là del mestiere che pratica ogni singolo operaio...
Si è consci (almeno io) di ciò che ogni mestiere offre e la sua problematica... ma altrettanto bisogna rispettare il lavoro di chi non è "operaio"...
Accetto il tuo sfogo ma cerca di capire anche che il lavoro degli altri.. se non ci fossero... gli alberghi sarebbero vuoti... concordi???
Buona giornata e scusami ma quello che ho da dire lo devo esternare... un abbraccio e bacione

il cuoco ha detto...

Gli alberghi del centro della versilia non accettano operai a meno che non siano in vacanza.Eppure sono sempre pieni.
Le persone non devono denigrare cio che comprano tanto meno se poi hanno usufruito di un super sconto per la loro condizione.
Io non faccio di tutta un erba un fascio , ma parlo solo per mia esperienza personale e ti posso assicurare non ho mai trovato persone che sono in albergo per lavoro trattare me e i camerieri con il rispetto che noi riserviamo
a loro .
Ho trovato persone che per prendere gli straordinari ( piu capiti) per andare al mare dopo usciti dal cantiere alle 5 per andare in pscina o per dormire perchè stanchi dopo che la notte l'hanno trascorsa a divertirsi e pi la giornata a lavorare arrivano in sala con mezzore o piu di ritardo oltre la chiusura e che non hanno neppure il buon senso di chiedere scusa , ma solo delle pretese del tipo di modificare il menu perchè non è di gradimento (6 Primi e 6 secondi a scelta).
Cara Paola il rispetto del lavoro altrui è per me la cosa piu essenziale e perciò nonstante tutto metto sempre tutto il mio impegno e la mia professionalità, ma posso avvisare certa gente che non tutti i cuochi sono come me e loro mettono le mani in cio che voi mettete in bocca....
Ora ciao un grande saluto e mi fa piacere che tu venga nel mio blog le discusioni aiutano a crescere

La Mente Persa ha detto...

Ho lavorato come cameriera per tutto il periodo degli studi, diciamo che tanti clienti dei tavoli, giovani o vecchi, si permettono di denigrare con estrema facilità.
Tutti chiedono rispetto e in pochi lo danno!

Paola ha detto...

Ciao Cuoco non era assolutamente una discussione solo un mio pensiero allargato ai vari ristoranti... ovvio che esistono le persone irrispettose ma le troviamo in qualsiasi tipo di attività... certo che non vado a sindacare ciò che tu vivi in prima persona... se ti ho offeso ti chiedo scusa... buona notte un abbraccio

il cuoco ha detto...

Cara Paola non mi offendo mai per n commento anzi ti ripeto mi fanno solo piacere....
Ti aspetto sempre nel mio blog...

PS Ultimissima venerdi sera ho atteso i suddetti signori fino alle 22 e non si sono presentati senza preavviso.. Ciao

Pupottina ha detto...

finalmente sono tornata!
anche se stare in vacanza non mi dispiaceva ...

la signora in rosso ha detto...

Rispetta se vuoi essere rispettato, questo vale per tutti...invece spesso, le persone pensano che tutto sia dovuto. Al di là del giusto sfogo, spero che i tuoi clienti siano stati contenti del plum cake per colazione.

loris ha detto...

Ho apprezzato la profonda presa di coscienza nel proprio lavoro, il sentirsi comunque protagonista all'interno di una società più complessa: sia il ristorante, un albergo ma anche la società intorno a noi. Amo ricordare la profonda coscienza di appartenenza degli operai genovesi delle industrie del ponente che hanno coniugato la loro professionalità con una coscienza di classe che ha portato il movimento operaio genovese ,negli anni passati, ad essere protagonista di importanti lotte per la democrazia e la dignità nel lavoro.

il cuoco ha detto...

@ Alla signora in rosso: Apprezzano molto di piu le crostate di marmellata.
@A loris Grazie

Paola ha detto...

Sono passata per prendere una fettina di plum cake... spero non ti dispiaccia... hehehehe
Ciao Cuoco ho il premio “FRIENDSHIPS” da consegnarti, se gradisci e vuoi passare domani a ritirarlo ti aspetto...
Buona serata... un abbraccio e bacione

il cuoco ha detto...

Grazie mille non so se potrò fino a lunedi ma passerò certamente a ritirarlo
Ciao

Paola ha detto...

Hahahahaha.... Pazzesco!!!
Hai due personalità???? hihihihihi...
Dammi 10 minuti preparo il post e potrai ritirarlo subito...
Ciaoooooooo notte notte baci