fiori di zucchero per addolcire le amarezze del mio blog... buona lettura












No al bavaglio

Foto ricette

Le foto dei piatti le prendo dal WEB e tante volte non Corrispondono alla ricetta ,ma ne danno comunque un'esempio mi scuso con i propretari delle foto e in caso con un'unica comunicazione provvederò all'immediata rimozione.
E' partito ufficialmente il cuoco a domicilio se avete bisogno contattemi

Informazioni personali

La mia foto
Italy
Sono un sognatore , ho tanta fantasia che cerco di esprimere nelle cucine dei ristoranti perchè penso che un buon piatto possa aiutare a digerire le ipocrisie di cui è coperto il mondo. Per info lancillotto666@gmail.com

La missione del cuoco

Il Cuoco

Son gia vent'anni che stò in cucina e faccio la guerra coi pentoloni .

Le mie armi son le padelle e i miei nemici fuochi e coltelli

Con la giacca bianca e il cappello alto, le tante paste nel soutè salto.

Sempre presente alla mia postazione.

Il Cuoco,

non è un lavoro ma una missione,e per questo ci vuole passione per la tanta amata professione.

Al mare e ai monti è la stessa storia tra dolci,patate,sughi e cicoria, le carni , il pesce e la cacciagione li faccio arrosto, fritti e in carpione.

E , mentre gli altri felici fan festa io aggiungo dado alla minestra.

Ma, dopo cena, giunti al tramonto il cuoco diventa un uomo di mondo.

Lascia da parte arrosti e crespelle e danza felice con le più belle.

Irruente, borbotta di giorno in cucina mentre di notte l'amor lo rovina.

PIU ATTUALE DI COSI!!!!!

Paolo Rossi Pericle


Quando lo sport è solo passione e doping free

mercoledì 15 luglio 2009

i soldati afghani

Sono contrario alle forze armate in Afghanistan e vorrei che rientrassero tutti i militari , ma questo post non vuol essere una mancanza di rispetto per chi con coraggio fa parte delle forze di pace e tanto meno per chi in quelle forze ci ha perso la vita e il mio cordoglio e il mio dolore sono enormi di fronte a queste giovani vite stroncate per un guerra che non è la loro ; e neppure vuol strumentalizzare dei momenti cosi drammatici.

Questo post vuol solo essere una considerazione e un grido di rabbia contro chi parla di TERRONI quando parla delle persone del sud Italia , contro chi pur essendo al parlamento si permette di far cori contro i napoletani contro chi parla di Po come confine d'ITALIA contro trasmissioni radio che con la scusa dei SMS da voce a persone imbecilli che sperano in una divisione dell'ITALIA.

Questo post è nato perché stamani ascoltando radio 105 il programma Tutto esaurito ho sentito leggere decine di SMS inneggianti alla divisione d'Italia portando il PO' come linea di confine.

invece al contrario leggerne solo qualcuuno forse 5 di contradditori , e tutto questo perchè durante un gioco si è parlato dell'ammissione del grande ministro Castelli che non è giusto che nel cinema parlino solo romanesco ( forse ha visto solo i film di Thomas Milliam e Bombolo).

Ed ecco arrivare centinaia di SMS secondo il conduttore Marco Galli ( se non sbaglio è nato nelle Marche , ma non ne sono sicuro)che sperano in una divisione dell'Italia che inneggiano a Nerone e il sig Galli assieme ai suoi collaboratori l'unica cosa che sapeva dire era "ma sono SMS ironici" e intanto continuava a leggerli e a esserne ammirato per quanti ne arrivavano.Possibile che su 1 milione di ascoltatori arrivavano solo SMS della loro parte politica? è si perché anche se si dichiarano neutrali è ben chiaro il loro pensiero politico basta ascoltarli pochi minuti.

Ma sono cosi sicuri di continuare a rimanere la radio più ascoltata se dovessero smettere i terroni di ascoltarli? Io sono nato sotto il PO' e da oggi non lo ascolto Più.

Quei soldati delle forze di pace sono l'orgoglio dei politici che di fronte ad altri governanti si dicono Orgogliosi dei nostri ragazzi, che i ragazzi che sono nelle zone di guerra sono degli eroi, e giù sviolinate a farsi belli; ma perché poi non dicono che di fatto l'80% circa di quei ragazzi non li vogliono in Italia perché sono dl sud? Perché Quelli della lega hanno il coraggio di farsi grandi con i soldati italiani morti per la pace quando poi cantano cori Inneggianti al razzismo contro i Napoletani? sono Morti 14 ragazzi in Afghanistan 13 erano nati al di sotto del PO e uno a Verona ;

voglio precisare che sono tutte morti ingiuste in egual modo sia che siano soldati del Sud che del Centro che del Nord ,ma statisticamente il 99% sono Soldati del sud Italia e questo significa che il 90% dei militari in missione di Pace sono nativi di quella terra che chi sta al governo denigra e vorrebbe dividere dall'Italia , e solo quando sono militari morti servono per fare bella figura con gli altri alleati.

Agli abitanti del nord che vogliono la divisione dico che anche un buon 70% di forze dell' ordine che rischiano la vita tutti i giorni per proteggerli sono del sud Italia . Volete sicurezza nelle strade nelle vostre case ma poi denigrate chi si impegna a fornirvela questa sicurezza magari non loro direttamente perchè non avete le palle per farlo ma le loro origini , i loro fratelli , le loro famiglie.

Se avete le palle e se quelli del centroe del sud vi stanno cosi sulle palle arruolatevi voi e andateci voi a far la guerra voluta dal vostro governo .. Andate voi direttamente ad arruolarvi in Polizia e Carabinieri ,mmm troppo facile è meglio che muoiano i Terroni per salvare le vostre facciate da gente per bene .

è vero al sud c'è la mafia , la camorra non pagano le tasse (cosi dite).

Al nord ci sono impresari che non vanno in galera nascondendosi dietro leggi fatte a personem.Ci sono industriali che evadono miliardi di € con il benestare del governo perché a suo dire chi evade è furbo.Sembrerebbe che ci siano anche editori che appoggiano la mafia ( indagine in corso)del sud assumendo stallieri appartenenti a cosche mafiose, senza contare collaboratori condannati a 9 anni per associazione mafiosa.La mafia uccide i magistrati il governo li destabilizza egli impedisce di lavorare non equivale ad essere uccisi, ma per la giustizia cambia poco il risultato è lo stesso non può andare avanti.

Senza contare chi dal nord va a cercare minorenni a Napoli....

Ora voi gente al di sopra del PO' trovatemi le differenza tra la mafia del sud e i piduisti evasori del nord.

Sono quattordici i militari italiani morti in Afghanistan in seguito a incidenti o attentati, dall'inizio della missione nel 2004. Ecco chi sono i nostri connazionali che hanno perso la vita in missione.

Il 3 ottobre 2004, il Caporal Maggiore Giovanni Bruno di TARANTO, 23 anni, del Terzo reggimento alpini è vittima di un incidente stradale mentre si trovava a bordo di un mezzo dell'esercito nel territorio di Sorobi, a 70 chilometri da Kabul. Nell'incidente rimangono feriti altri quattro militari.

Il 3 febbraio 2005 l'ufficiale di Marina Capitano di Fregata Bruno Vianini di ROMA perde la vita nello schianto di un aereo civile sul quale viaggiava, tra Herat e Kabul. Il capitano di fregata aveva 42 anni.

L'11 ottobre 2005 muore il Caporalmaggiore capo Michele Sanfilippo,di PALERMO 34 anni. al Quarto Reggimento Genio Guastatori di Palermo viene ferito con un colpo alla testa, partito accidentalmente, nella camerata del battaglione Genio a Kabul. Muore poco dopo il ricovero in ospedale.

Il 5 maggio 2006, in seguito all'esplosione di un ordigno lasciato lungo una strada nei pressi di Kabul, muoiono il tenente Manuel Fiorito, di VERONA 27 anni,

e il Maresciallo Luca Polsinelli, di ORBETELLO 29 anni, entrambi del Secondo Reggimento Alpini. I due soldati si trovavano a bordo di due veicoli blindati "Puma", a sud-est della capitale afgana, quando sono stati investiti dall'esplosione.

Il 2 luglio 2006 il Tenente Colonnello Carlo Liguori,di NAPOLI 41 anni è stroncato da un attacco cardiaco ad Herat.

Il 20 settembre 2006 muore in un incidente stradale, a sud di Kabul, il Caporalmaggiore Giuseppe Orlando, PALERMO di 28 anni. Faceva parte della 22/a compagnia del Secondo Reggimento alpini di Cuneo.

Il 26 settembre 2006 perdono la vita i Caporalmaggiori Giorgio Langella,IMPERIA 31 anni,

e Vincenzo Cardella,nato S.MARIA CAPUA VETERE in seguito all'esplosione di un ordigno lasciato lungo una strada nei pressi di Kabul. I due militari appartenevano alla 21esima compagnia del Secondo Reggimento alpini di Cuneo.

Il 4 ottobre 2007 muore al Policlinico militare del Celio l'agente del Sismi Lorenzo D'Auria Nato in EMILIA ROMAGNA di origini CAMPANE .

Il militare era stato gravemente ferito il 24 settembre 2007 durante un'operazione
delle forze speciali britanniche per cercare di liberarlo. Due giorni prima D'Auria stato sequestrato assieme a un altro sottufficiale del servizio di sicurezza militare e a un
collaboratore afgano.

Il 24 novembre 2007 muore in un attentato suicida nei pressi di Kabul il maresciallo capo Daniele Paladini, Nato a LECCE 35 anni. Altri tre militari rimangono feriti.

Il 13 febbraio 2008 muore in un attacco il maresciallo Giovanni Pezzulo nato a CASERTA, 44 anni, del Cimic Group South di Motta di Livenza. L'attentato avviene a una sessantina di chilometri da Kabul, nella valle di Uzeebin, mentre i militari italiani erano impegnati in attività di distribuzione di viveri e vestiario alla popolazione della zona. Rimane ferito il maresciallo Enrico Mercuri.

Il 21 settembre 2008 muore per un malore a Herat il caporalmaggiore Alessandro Caroppo nato a BRINDISI, 23 anni. Il militare apparteneva all'Ottavo reggimento bersaglieri di Caserta.

Il 14 luglio 2009 muore in un attentato a 50 chilometri da Farah il caporalmaggiore Alessandro Di Lisio,nato a CAMPOBASSO 25 anni. Paracadutista dell'Ottavo Genio Guastatori della Folgore, faceva parte di un team specializzato nella bonifica delle strade.

Un grande dolore per questi ragazzi morti per un'ideale bellissimo, e per l'immagine di una parte di governo e di una parte di popolo che in fondo non li considera ITALIANI.


Stasera ho ricevuto complimenti per il branzino al cocco allora ve lo ripropongo.

Per 4 persone

4Branzini da 300 g sfilettati

1/2 noce di cocco

un cucchiaio di coriandolo

olio di oliva.

Mettere in forno i filetti di branzino salati e pepati con olio exravergine e 2 bicchiere di vino bianco.

In un pentolino far rosolare la noce di cocco con olio extravergine 1/2 scalogno e il coriandolo.

aggiungere un bicchierino di brandy e l'acqua del cocco.

Emulsionare con mixer a immersione e stendere sui filetti cotti.

Servire con fette di cocco tagliate alla mandolina molto sottili.

12 commenti:

il monticiano ha detto...

Oltre che essere completamente d'accordo con tutto quello che hai scritto nel post devo convenire sul fatto che gli attuali governanti e i loro lecchini hanno di che vergognarsi.
Sparite dalla circolazione, fate un favore all'umanità.

Angelo azzurro ha detto...

Straordinario questo post! Come si fa a non condividere, hai detto tante verità!
Fra le tante riflessioni, scelgo questa che indirizzerei anche a diverse ( purtroppo ) persone che conosco.
"Se avete le palle e se quelli del centro e del sud vi stanno così sulle palle arruolatevi voi e andateci voi a far la guerra voluta dal vostro governo .. Andate voi direttamente ad arruolarvi in Polizia e Carabinieri ,mmm troppo facile è meglio che muoiano i Terroni per salvare le vostre facciate da gente per bene ."

Grazie, cuoco!

Semalutia ha detto...

Non ho sentito la trasmissione ma mi sorprende il comportamento di Marco Galli & Co, sempre così carini e misurati. Gli sarà sfuggita di mano la cosa. Sì, Marco Galli è marchigiano, come me, ma non so di preciso di dov'è.

E' brutto quando si fa di tutta un'erba un fascio, anche perchè i mariuoli sono equamente divisi tra Nord e Sud. Mafia e camorra? Fenomeni alimentati dallo Stato stesso, non si può dar la colpa solo al Mezzogiorno. Saviano, che per me è un grandissimo, è di Casal di Principe ed ho detto tutto.

Come chiosa finale: basta con le guerre inutili e con lo spargimento di sangue giovane, in qualsiasi parte del mondo sia.

Roberta ha detto...

Mi unico al tuo animato sfogo e concordo alla grande!!!! Il branzino col cocco mi convince un po' meno, ma come si dice: provare per credere!!!!
Un bacione

Paola ha detto...

Un post esplicativo... lascio solo la riflessione a chi di dovere...
Concordo in tutto per tutto...
Perchè continuare a fare distinzioni... non siamo forse tutti uguali???
Che diamine!!!
Ciao caro... mi stuzzica questa combinazione agrodolce... chissà perchè mi dà l'idea diun sapore molto delicato... mi sà che la proverò... se sei d'accordo me la copio...
Ciao Cuoco buona giornata un bacione

PS: wowowow!!! che parole dolcissime e che galanteria

il cuoco ha detto...

@ angelo Le palle le hanno solo er dire stronzate quando sono tra loro...

@ semalutia ti posso assicuarare che ultimamente è un programma di propaganda...
2 giorniu prima hanno letto sms che inneggiavano al ritorno del Duce....

@ Roberta a me non piace il cocco cotto , ma chiunque lo mangia ne è soddisfattisimo.

@ paola Il piatto uguale alle parole...

ANNA ha detto...

Ciao allora per quello che mi hai chiesto è semplicissimo basta andare qua: http://www.linkwithin.com/learn?ref=widget inserendo i tuoi dati e quelli del blog, poi ti spiega passo passo come fare è facile! :) ciaoooo

il cuoco ha detto...

@ Grazie mille

Pupottina ha detto...

buon weekend
^_________^

Paola ha detto...

Ciao Cuoco... buona domenica... chissà starai cucinando qualche piatto prelibato... che languorino!!!
Ti lascio una allegra giornata... un abbraccio... smackkkkk

PS: infatti è una storia che hanno in molti nei vari blog... mi è piaciuta e l'ho postata aggiungendo come mio solito fare le foto

azzurra ha detto...

ciao!
d'accorddissimo con tutto tutto, compreso il fatto del cocco, non piace neanche a me!
cuoco...è sempre un piacere leggerti!
stata a vedere il libeccio a livorno....
wowoowoowoow
bellissimo...
un bacone
e nottenotte
azzurra

pasticcino ha detto...

amico mio vieni a trovarmi,
c'è qualcosa che ti aspetta....

un abbraccio ciaooo