fiori di zucchero per addolcire le amarezze del mio blog... buona lettura












No al bavaglio

Foto ricette

Le foto dei piatti le prendo dal WEB e tante volte non Corrispondono alla ricetta ,ma ne danno comunque un'esempio mi scuso con i propretari delle foto e in caso con un'unica comunicazione provvederò all'immediata rimozione.
E' partito ufficialmente il cuoco a domicilio se avete bisogno contattemi

Informazioni personali

La mia foto
Italy
Sono un sognatore , ho tanta fantasia che cerco di esprimere nelle cucine dei ristoranti perchè penso che un buon piatto possa aiutare a digerire le ipocrisie di cui è coperto il mondo. Per info lancillotto666@gmail.com

La missione del cuoco

Il Cuoco

Son gia vent'anni che stò in cucina e faccio la guerra coi pentoloni .

Le mie armi son le padelle e i miei nemici fuochi e coltelli

Con la giacca bianca e il cappello alto, le tante paste nel soutè salto.

Sempre presente alla mia postazione.

Il Cuoco,

non è un lavoro ma una missione,e per questo ci vuole passione per la tanta amata professione.

Al mare e ai monti è la stessa storia tra dolci,patate,sughi e cicoria, le carni , il pesce e la cacciagione li faccio arrosto, fritti e in carpione.

E , mentre gli altri felici fan festa io aggiungo dado alla minestra.

Ma, dopo cena, giunti al tramonto il cuoco diventa un uomo di mondo.

Lascia da parte arrosti e crespelle e danza felice con le più belle.

Irruente, borbotta di giorno in cucina mentre di notte l'amor lo rovina.

PIU ATTUALE DI COSI!!!!!

Paolo Rossi Pericle


Quando lo sport è solo passione e doping free

giovedì 12 febbraio 2009

Il nano al guinzaglio

Al governo si sta discutendo della dignità umana e del diritto di vivere. Ma alla dignità delle persone che per un difetto genetico o disfunzioni ghiandolari sono nate diverse ci pensa nessuno? Mi riferisco, nello specifico, ai nani, cioè a quelle persone che non hanno uno sviluppo normale nella crescita fisica , ma che a livello intellettivo non presentano nessun problema.
Ma forse qualcuno pensa che queste persone non abbiano dignità! Mi riferisco a Federica Rosatelli del Gf e tutto allo staff di tale programma: la prima dichiarando che delle "persone avanti" rispetto agli altri affittano nani per portarli in discoteche chic tenendoli al guinzaglio (!!!), i secondi avendo aspettato che scagliasse un bicchiere in faccia ad un inquilino della casa per squalificarla .
Avendo visto il comportamento della signorina Rosatelli all'interno della casa , forse i nani più che al guinzaglio vorrebbe prenderli per quell'organo che si dice abbiano tanto sviluppato!
Avevo già postato "sulle scempiaggini del GF" e mi ero riproposto di non tornarci , ma dopo aver sentito certe cose non ho potuto evitare! Così come non posso non chiedermi con quale criterio ad una persona che fa tali dichiarazioni viene concesso di stare in un programma televisivo che fa 8 milioni di spettatori?? (forse è quello il criterio) . Non era forse quella la puntata giusta per cacciarla dal Gf e non solo , ma anche da tutte le trasmissioni televisive?
Ma un capo del governo che vuole a tutti costi difendere la dignità delle persone come può permettere che nelle sue televisioni vengano fatte simili affermazioni senza intervenire in alcun modo? Forse perchè la dignità delle persone è importante solo quando può portare consensi elettorali e ripristinare relazioni con il mondo cattolico ma , a fronte di milioni di euro portati dalla pubblicità , anche i nani possono essere presi al guinzaglio .
Io mi auguro che non esistano veramente delle agenzie che affittano nani sebbene solo cosi mi spiegherei dove sono stati presi alcuni personaggi della nostra politica che a quanto mi risulta non sono certo dei giocatori di basket.







Che ricetta mettere su questo post?


Visto che Federica probabilmente dei nani cerca solo il babà, eccone la ricetta per farne 15


Il BABà è una cosa seria

Pasta madre

100 g farina manitoba

100 g acqua


40g lievito di birra


30 g cucchiaino di zucchero


Impasto


500g farina 00


4 uova intere + 8 tuorli (uova grandi)


150 gr di zucchero


200 g burro morbido


1 pizzico di sale


15 gr di lievito di birra


Bagna


700 g acqua


350 g zucchero


1 limone


rum a piacere



Preparare la Pasta madre, mescolando tutti gli ingredienti in una bacinella con una frusta: si otterrà un composto piuttosto molle. Mettere a lievitare in luogo tiepido fino al raddoppio (almeno mezz'ora).



Versare quindi la pasta madre, la farina, lo zucchero in una planetaria oppure in una ciotola a fondo ovale (senza angoli) e cominciare ad impastare aggiungendo le uova una alla volta.



Quando si sarà ottenuto un impasto omogeneo, aggiungere il burro fuso facendolo scendere a filo e quindi il sale.


E continuare ad impastare fino a che si sarà ottenuto un impasto elastico che si stacchi dai bordi della bacinella


L'impasto sarà pronto quando apparirà lucido e pur essendo molto morbido tenderà ad agglomerarsi in un pezzo solo.


Coprirlo e farlo lievitare fino al raddoppio(almeno un'ora).


Dopo la lievitazione, mettere l'impasto in una forma da babà imburrata o in vari stampini in base al tipo di forma che si vuol dare, cercando di distribuirlo per un terzo del volume dello stampo, livellarlo con le mani unte con del burro fuso.

Far lievitare ancora in luogo tiepido, finché la superficie non raggiunga il bordo dello stampo.

Infornare in forno già caldo, a 180 gradi, e cuocere per una ventina di minuti.


Intanto preparare la bagna. Far bollire per una decina di minuti l'acqua, lo zucchero e la scorza di un limone. Fare intiepidire questo sciroppo, eliminare le scorze e aggiungere rum a piacere.


Poggiare il babà su un piatto a bordi un po' rialzati e irrorarlo con lo sciroppo, recuperando il liquido che si deposita nel piatto e versandolo nuovamente sul dolce, finché ne resti completamente inzuppato.




















3 commenti:

pmor ha detto...

non so se l'hanno mai avuto, di certo quelli che entrano nella casa del gf il cervello lo lasciano fuori...forse per contratto...no, non ci riesco a guardarlo. non voglio neppure indignarmi. perché a gente a cui interessa solo di essere apparsi il torto più grande è quello di essere ignorati. se qualcuno attacca il discorso: hai visto al gf? cambio subito argomento. dicendo: no, guarda... non m'interessa. Ormai penso che pure la jalappas (lunga vita) dovrebbe iniziare a ignorare il gf. perché la loro ironia rischia di dar ancor più forza alla voce rimbombante dei vuoti esistenziali ed emotivi di ragazzi che tentano di far strada mostrando culi, tette e dicendo (parafrasando albanese) delle cazzate immani.
ps che bella l'idea di unire ai post delle ricette..non sarò mai capace di metterne in pratica una, temo. Ciao

il cuoco ha detto...

Ciao pmor grazie per esserti interessato al mio blog non ci avrei sperato.

Anonimo ha detto...

non mi meraviglio più di niente, quella ragazza del GF è solo una viziata siperficiale che non sa neanche quello che dice. mi fa tanta pena...

ciao luca